Con un pomeriggio all'attacco Sebastien Ogier (VW Polo) ha raggiunto e superato un coriaceo Dani Sordo, ed ora è di nuovo in testa alla 52a edizione del Rally Catalunya. 

Sordo ha cercato solo alla fine al volante della sua Hyundai i20 Wrc di difendersi dall'attacco del campione francese, che dopo l'uscita di strada nella prima prova del pomeriggio di Mikkelsen si è ormai in pratica laureato campione del mondo per la quarta volta consecutiva. Solo la matematica, cioè un eventuale ritiro di Ogier, darebbe a Neuville ancora la possibilità di sopravanzare in classifica il pilota transalpino. 

Nelle quattro speciali disputate questo pomeriggio Ogier ha marcato lo scratch nelle prime tre, lasciando a Meeke il successo nella superspeciale di Salou. Ora Sordo è staccato di 5"8 e domani nei 62,80 km cronometrati della tappa finale cercherà di giocarsi con Ogier le ultime velleità di vittoria nella gara di casa. 

In classifica il primo degli italiani è Lorenzo Bertelli sulla Fiesta Wrc in 12a posizione, mentre nel Wrc 2 sono in testa le due Skoda Fabia R5 ufficiali di Kopeczy e Tidemand con Andolfi che è 19' assoluto e sempre solido leader del Wrc 3 al volante della Peugeot 208 R2 di ACI Team Italia, davanti a Burri e a De Tommaso, con il piemontese Brazzoli quinto. 

Questa la classifica dopo la seconda tappa: 
1 Ogier (VW), 2h 35m 12.8s
2 Sordo +5.8s
3 Neuville (VW) +1m 03.9s
4 Paddon +1m 20.0s
5 Meeke +1m 57.9s