Citroen in evidenza a Marmaris con Sébastien Ogier che sopravanza alla fine della seconda tappa di soli 2 decimi il compagno di squadra Esapekka Lappi al volante della Citroen C3 Wrc Plus. La seconda giornata del Rally di Turchia è stata molto movimentata, con Tanak subito fermo per problemi alla sua Yaris, Neuville attardato da un’uscita che gli è costata quattro minuti, e Lappi autore di un piccolo fuori programma a fine giornata a Datca che gli è costato la leadership a favore di Ogier. Il finlandese ha comunque ammesso che darà strada al suo capitano domani, anche perché il terzo in classifica Mikkelsen (Hyundai)  staccato di oltre un minuto e mezzo. Nel Wrc 2 Pro guida ora Greensmith (Ford) perché Kopecky (Skoda) ha forato mentre Rovanpera è buon terzo. Nel Wrc2 invece è sempre primo Kajetanowicz (VW Polo) con Bulacia (Skoda) secondo ed il nostro Andolfi (Skoda) sempre terzo. Stamane il pilota di ACI Team Italia ha staccato un gran tempo sulla prova lunga di Yesibelde, poi però sulla stessa speciale nel pomeriggio ha forato e sostituito la gomma in prova.

Gara quindi abbastanza blindata, domani la tappa finale prevede soli 38,77 km cronometrati, con quattro crono in programma vale a dire quelli di Gokce (12,65 km) e Cicekli (13,17 km) e due passaggi sul 7,14 km della prova di Marmaris che alle 13.18 locali (le 12.18 italiane) che ospiterà la power stage trasmessa in Italia in diretta sulla web tv DAZN.

Questa la classifica dopo la seconda tappa:

1. Ogier in 3h.20'12"0

2. Lappi +0.2

3. Mikkelsen +1:17.1

4. Suninen +1:26.9

5. Sordo +2:24.7

6. Latvala +3:14.4

7. Meeke +3:29.5

8. Neuville +4:38.2

9. Tidemand +6:55.8

10. Kajetanowicz +12:52.5

14. Andolfi +22:17.9