Ben quattro Toyota Yaris si sono piazzate ai primi sei posti nello shakedown di 2 km disputato questa mattina a Salou, con Kris Meeke davanti a tutti seguito a 3 decimi da Sordo (Hyundai), a 7 decimi da Latvala, e poi via via dagli altri con Tänak sesto a 1”8, Loeb settimo a 2” e Ogier ottavo a 2”2.

La gara, che potrebbe assegnare il titolo a Tanak, parte domani mattina con la prima tappa su terra, con le speciali che hanno ben resistito alle forti piogge cadute martedì. La prima tappa prevede ben 129,70 km cronometrati suddivisi in 6 prove speciali (3 crono ripetuti due volte con assistenza prevista a metà giornata a Port Aventura), vale a dire le speciali di Gandesa (7 km), Horta-Bot (19 km) e la classica prova lunga di La Fatarella lunga ben 38,85 km che sarà percorsa come nel 2018 al contrario nei primi 23 km e terminerà a Vilalba dels Arcs dopo un nuovo tratto di 12 km.

La seconda tappa su asfalto di sabato prevede invece 121,72 km cronometrati e 7 speciali, mentre domenica la tappa finale sempre su asfalto, lunga 74,14 km cronometrati e composta da 4 crono, tra cui la nuova power stage di La Mussara (20,72 km).