La FIA ha decretato oggi la sospensione dei test per i team iscritti al mondiale rally sino al 31 maggio prossimo.

Una decisione giusta, perché le differenti normative con le quali i diversi governi stanno affrontando la pandemia avrebbero potuto favorire alcuni team rispetto ad altri.

Dopo il rinvio delle prossime tre prove iridate (Argentina, Portogallo e Sardegna) il Covid-19 colpisce dunque ancora il mondiale rally, che attende ancora che venga diffuso il calendario aggiornato del campionato.