Nonostante l'incertezza sanitaria della situazione COVID-19 in Europa, l’ACI ha presentato il Rally di Monza 2020, l’ultima prova della stagione rallistica mondiale in programma dal 3 al 6 dicembre. Il programma prevede giovedì 3 lo shakedown alle 10 ore su un percorso di 4 km ricavato all'interno del circuito.
Poi alle 14.08 l’inizio della gara con la super speciale d’apertura “Monza King of Show” di 2,02 km, che si terrà sul rettilineo della pista principale.

Venerdì 4 la prima tappa lunga 74,38 km cronometrati è ricavata tutta in circuito, con due speciali mattutine alle ore 7.58 e 10.08 di 13,29 km. Poi il programma prosegue con una prova più lunga, 16 km, alle ore 12.38 e alle 15.08, per terminare con il gran finale con la prova Grand Prix di 10,33 km alle ore 17.38.

Sabato 5 si corre invece la seconda tappa lunga 129,99 km cronometrati ricavata nella Valle del Po e nella zona di Bergamo. Saranno effettuate tre prove ripetute due volte, iniziando dal tratto cronometrato più lungo della rally, quello di Selvino lungo 26,39 km, e poi proseguendo con quelli di Gerosa (11,31 km) e di Costa Valle Imagna di 22,13 km. La seconda giornata terminerà poi con un altro passaggio in serata in circuito sulla prova Grand Prix di 10,33 km.

Domenica 6, infine, ci saranno altri 40,37 km cronometrati con gli ultimi tre crono in circuito, un passaggio sulla Grand Prix di 10,33 km e due su un altro crono di 15,02 km che ospiterà la Power Stage alle ore 12.18.