L’ultima tappa del mondiale rally che farà base all’Autodromo Nazionale di Monza vedrà al via ben 95 equipaggi.

La seconda sfida consecutiva iridata in Italia, organizzata dall’Automobile Club d’Italia, assegnerà i quattro titoli iridati in palio e sarà anche la prova finale del Campionato Italiano Rally Junior 2020.

Saranno 241,14 i km cronometrati i programma suddivisi in 16 prove speciali, con start giovedì 3 e traguardo domenica 6 dicembre. Uno spettacolo a porte chiuse, ma che terrà comunque incollati gli appassionati agli schermi grazie alla massiccia copertura mediatica messa in piedi da WRC Promoter e  ACI Sport tramite la RAI.

Saranno 11 le World Rally Car al via, 4 gli iscritti al Wrc 2, 13 al Wrc 3 e 6 nel Mondiale Junior.

La caccia al titolo di Campione del Mondo Piloti dal Rally Italia Sardegna, sarà una corsa a quattro tra Evans, Ogier, Neuville e Tanak, mentre nel Wrc 2 il titolo se lo giocheranno Tidemand e Ostberg, nel Wrc 3 Bulacia, Huttunen e Kajetanowicz e nello Junior Sesks, Kristensson e Pajari.

Hyundai e Toyota saranno inoltre i due team ufficiali che si giocheranno il titolo Costruttori, che al momento vede in vantaggio la casa coreana per 7 punti su quella giapponese.