WRC, a Sky i diritti TV del Mondiale Rally

WRC, a Sky i diritti TV del Mondiale Rally© Getty Images

Gli appassionati dei rally potranno seguire su Sky e Now la stagione 2022. Domenica 16 il primo appuntamento, con la presentazione dei team in diretta dall'aeroporto di Salisburgo

14 gennaio

Sky ha acquisito i diritti del campionato FIA World Rally Championship, per la stagione 2022, che andrà ad arricchire la grande offerta motori di Sky Sport. Il canale di riferimento sarà Sky Sport Action (ch 206), dove sarà possibile godere lo spettacolo di tutti i 13 Round del FIA WRC: si parte con il Round di Monte-Carlo, live dal 20 al 23 gennaio, che inaugurerà ufficialmente la 50^edizione del Mondiale di Rally, per arrivare al round conclusivo che si terrà in Giappone il 10-13 novembre.

Gli eventi speciali e gli approfondimenti

Nel corso della stagione verranno realizzati anche magazine, rubriche e finestre di highlights, per vivere il Mondiale in tutte le sue sfaccettature. Sempre su Sky Sport Action, nel corso della stagione potranno trovare spazio alcuni contenuti del FIA European Rally Championship e del FIA World Rallycross Championship. Tra questi, da non perdere la tappa italiana del Campionato Europeo di Rally, il FIA ERC: il Rally Capitale di Roma, in programma questa estate il 23 e 24 luglio.

Il via della stagione

Un'anteprima della stagione 2022 di Rally è in programma domenica 16 gennaio alle 19.30 su Sky Sport Action e in streaming su NOW, che manderà in onda integralmente l'evento inaugurale "Season Launch WRC 2022": dall'aeroporto di Salisburgo verranno infatti presentate macchine e piloti della nuova stagione, con un focus speciale sull'introduzione delle vetture ibride e sul debutto della nuova categoria Rally1. Il 2022 sarà infatti un anno rivoluzionario per il WRC, con l'introduzione di auto completamente nuove che affiancheranno la spinta elettrica al motore termico, superando così in alcune fasi di gara i 500 cavalli. Le case automobilistiche impegnate in questo storico cambiamento saranno Ford che sostituisce la Fiesta WRC con la nuovissima Puma messa in strada dal team M-Sport, Toyota con la Yaris e Hyundai con la i20.

Le ibride Rally1 debuttano a Monaco

Tutti gli appassionati non vedono l'ora di scoprire cosa riusciranno a fare su queste nuove auto i due piloti più vincenti della storia del WRC: il 47enne Sebastien Loeb, nove titoli conquistati in carriera e pronto per una nuova sfida con Ford, con il sogno di tornare a trionfare, e Sebastien Ogier, otto volte Campione del Mondo, che non lotterà per il titolo ma sarà impegnato part-time nei rally più importanti dell'anno con la sua Toyota. Entrambi saranno presenti all'evento di apertura del campionato nel Principato di Monaco.


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi