Bertelli pronto per la Svezia

Bertelli pronto per la Svezia

Il pilota italiano fissa gli obiettivi per la tappa scandinava e pensa a impostare il resto della stagione per provare a correre anche in Sardegna

Presente in

Marco Giordo

9 febbraio 2023

Lorenzo Bertelli porterà in gara in Svezia con il suo abituale numero 37 sulle portiere ed i colori del Team Fuckmatié la Toyota Yaris Rally 1, navigato ad Umea dal rientrante Simone Scattolin. Diventerà così il primo pilota cliente nella storia della casa giapponese. L’ultima apparizione di Bertelli nel mondiale era stata nel settembre scorso sulla Ford Puma Hybrid Rally 1 in Nuova Zelanda, dove aveva chiuso insieme a Lorenzo Granai 7° assoluto, il suo miglior risultato nel campionato del mondo. Per Lorenzo Bertelli questa è la settima volta in Svezia dove aveva corso per la prima volta dieci anni fa.

“Devo dire – ha commentato il 34enne pilota italiano – che si è creata l’opportunità e l’occasione di provare una nuova vettura top qui in Svezia, una delle mie gare preferite, e ne ho approfittato nonostante io mi sia trovato sempre bene con MSport e con Malcolm Wilson. Abbiamo effettuato stamattina lo shakedown, la Toyota Yaris Rally 1 si è rivelata molto facile da guidare, reattiva ed agile. Mi ha fatto un’ottima impressione e sono contento, l’obbiettivo è quello di stare sotto i due secondi al km dai migliori, e non sarà impresa facile perché ormai corro poco. Poi se c’è da fare bene ci proviamo, come abbiamo fatto in Nuova Zelanda finendo settimi. Tra l’altro questa è una prova completamente nuova per me, perché l’anno scorso avevo fatto solo i test pregara”.

Poi Bertelli ha spiegato come sarà questo Rally di Svezia 2023. “Passando al percorso – ha continuato - domani e sabato a parte alcune sezioni di una decina di km che sono scavate e dove potrebbero formarsi delle rotaie, le prove sono tutte in buone condizioni. Domenica sulla lunga viste che le temperature vicine allo zero dovrebbe andare tutto bene, a parte un piccolo tratto scavato, mentre domenica nella parte finale della power stage sarà più complicato visto che ci passiamo stasera, domani sera, sabato sera e poi domenica. Potrebbe rivelarsi un terno al lotto per le forature, visto che tra l’altro io e Evans abbiamo forato oggi sulle rotaie nello shake down”. Infine Bertelli parla del futuro. “Se il lavoro me lo consentirà vorrei fare quest’anno un’altra gara, magari la Sardegna”.


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi