WRC, da Montecarlo inizia il mondiale 2024

WRC, da Montecarlo inizia il mondiale 2024

Mercoledì pomeriggio con lo shakedown prende il via da Gap il 92° Rally del Principato

Presente in

Marco Giordo

23 gennaio

Parte mercoledì la 92a edizione del Rally di Montecarlo, prima prova del Campionato del Mondo 2024 torna dopo due anni sulle Hautes Alpes a Gap, con il parco assistenza ospitato come d’abitudine all’ingresso della città alpina. La gara monegasca prevede 17 prove speciali con un totale di 324,44 km cronometrati, con l’inizio delle ostilità previsto nel pomeriggio di mercole alle ore 16.01 a Gap, quando si svolgerà lo shakedown sulla speciale di Route de la Garde (3,28 km). Giovedì ci sarà il ritorno nel Principato di Monaco con la partenza dalla Place du Casino in programma alle ore 16.52, seguita dalla prima tappa Monaco-Gap tutta in notturna, lunga 46,20 km cronometrati composta dalle due speciali di Thoard-Saint Geniez (21,01 km) e Bayons-Bréziers (25,19 km), che prevede il ritorno a Gap in tarda serata alle ore 23.11. Venerdì la seconda tappa Gap-Gap con 105,72 km cronometrati suddivisa in sei speciali, poi sabato l’altra tappa Gap-Gap, che una tappa lunga 120,40 km cronometrati, ed infine domenica 28 gennaio la tappa finale Gap-Monaco, con partenza da Gap e con soli 52,12 km cronometrati suddivisi in tre prove speciali, quelle di La Bréole-Selonnet (18,31 km), Digne les Bains-Chaudon Norante (19,01) e la power stage di La Bollène Vésubie-Col de Turini (14,80 km) alle ore 12.15 seguita dalla premiazione finale alla Place du Casino alle ore 16.15.

70 al via

Sono 70 gli equipaggi ammessi al via del 92° Rally di Montecarlo sui 93 che avevano fatto richiesta. La pattuglia tricolore è composta in questo 92° Rally di Montecarlo da ben 11 equipaggi. Alla partenza, oltre a Covi-Angi ci saranno Miele-Beltrame, Daprà- Guglielmetti, Laurencich-Mlakar, Locatelli-Tiraboschi, Morato-Bosi, Marchino-Ometto e Chiarani-Zanella (tutti su Skoda Fabia), Bergamin-Tasselli (VW Polo GTI), Fontana-Arnaboldi e Oldani-D’Agostino (Peugeot 208 Rally4). Saranno poi presenti solo 8 vetture Rally 1, ben 24 Rally 2 ed infine 3 Rally 3. Confermata l’assenza di Kalle Rovanpera che inizierà la sua stagione in Svezia, saranno Elfyn Evans, Sébastien Ogier e Takamoto Katsuta i piloti al volante delle tre Toyota Yaris Rally 1 ufficiali, mentre in Hyundai le tre i20 Rally 1 ufficiali saranno affidate a Ott Tanak, Thierry Neuville e al rientrante Andreas Mikkelsen. Infine in casa MSport al volante delle due Ford Puma Hybrid Rally 1 ci saranno il lussemburghese Grégoire Munster ed il francese Adrien Fourmaux. Nel Wrc 2 saranno 4 le esordienti Toyota Yaris Rally 2 in gara, affidate a Sami Pajari, Stéphane Léfébvre, Bryan Bouffier e Jan Solans. Sulla Skoda Fabia della Toksport ci sarà Oliver Solberg, inoltre su altre due Fabia ci saranno Pepe Lopez e Chris Ingram. Nicolas Ciamin porterà in gara l’unica Hyundai i20 Rally 2, mentre nel Wrc 3 saranno in gara la Renault Clio del còrso Rossi e le due Ford Fiesta Rally 3 del céco Cerny e del nostro Covi.


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi