Il calendario F.1 non deve più essere un’arma

Il via del Gp di Baku impalla Le Mans: semplicemente vergognoso.

21 giugno 2016

Domenica pomeriggio verso le tre, tutto il mondo del Motorsport era concentrato sul finale della 24 Ore di Le Mans o sul via del Gp d’Europa a Baku. Da lì in poi ci siamo tutti industriati di vedere e gustare l’uno o l’altro, non sottolineando a sufficienza il vero punto della faccenda, che costituisce a tutti gli effetti un fatto gravissimo.

I due eventi globali e fondanti della stagione, quello storico-tradizionale e il più nuovo e inedito, erano posti artatamente in sovrapposizione. 

Non era possibile contemplare col cuore in gola il finale drammatico della Toyota e la conseguente festa Porsche, senza saltare il giro di ricognizione e il via della gara di F.1.

<


Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi