Provaci ancora, Seb

Provaci ancora, Seb

Le storie d’altri tempi esistono ancora. Vedi la resurrezione trionfale di Bourdais in Indycar, dal terrificante crash invalidante di Indy 2017 al trionfo di St.Petersburg

13 marzo 2018

Che poi le storie d’altri tempi esistono ancora. Basta solo avere modo e voglia di scovarle e gustarle tra appassionati di vero Motorsport, che non ne possono più di gare finte, sorpassi di plastica, livelli di sicurezza da spa (con la minuscola, quindi non Francorchamps, ma da centro benessere) e vicende mosce, grigine e pericolosamente uguali l’una all’altra. Ebbene, quella recente di Sebastien Bourdais non lo è affatto. Perché gli occhialini da vista e l’aspetto timido e cortese nascondono un cuore grande e un palmo di pelo sullo stomaco.

Francese, 39anni, 27 Gp in F.1 tra il 2008 e il 2009 su Toro Rosso con due settimi posti c


Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi