Ricordiamo Fabio Danti venti anni dopo

Ricordiamo Fabio Danti venti anni dopo

L’inizio del mese di giugno del 2000 aveva visto la morte in un incidente alla Caprino-Spèiazzi di Fabio Danti, uno dei più grandi specialisti nella civiltà da corsa delle cronoscalate. Quel che segue è il modo più affettuoso, commosso e intenso per sentirlo ancora vicino

8 giugno 2020

Mentre il mondo progressivamente spera di ripartire, per un attimo mi rifermo e rivolgo un pensiero caldo a un grande campione che ci ha lasciato venti anni fa: Fabio Danti. In un mondo di corse e piloti in certi casi sempre più plastificati, non necessariamente troppo coraggiosi ma perlopiù abili, preconfezionati, furbi e voraci come zanzare, una bella iniezione disintossicante di Fabio Danti è proprio quello che ci vuole.

Una forma d'Arte

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi