Alla Williams manca carico dietro

Alla Williams manca carico dietro
Per questa carenza di stabilità Massa e Bottas hanno avuto maggiori difficoltà sul bagnato

Redazione

15 marzo 2014

Anche in qualifica la Williams ha messo in mostra prestazioni piuttosto altalenanti, per quanto sempre piuttosto competitive. La FW36 si è infatti rivelata (al contrario della RB10 sempre molto deportante) piuttosto carente di stabilità. Vedremo se ciò comporterà una minor resistenza all’avanzamento e quindi permetterà minori consumi in gara, e quindi un vantaggio; ma intanto la guida e la messa a punto sono rese più difficili. Ovviamente peggiorano ancor più col bagnato, e questo motiva le ultime posizioni di Felipe Massa e Valtteri Bottas in Q3. Oltretutto, il finlandese partirà solo 15° per via dell’arretramento conseguente alla sostituzione del cambio. Proprio per questi motivi, Massa non appare deluso: «Il tempo non ci ha aiutato: sull’asciutto saremmo stati in condizioni nettamente migliori, però portare due macchine in Q3 così sul bagnato, è comunque una buona cosa per il team. Non abbiamo certo la macchina più veloce in pista, ma la gara è lunga e ci sono tante situazioni che ci possono avvantaggiare. Per cui anche se non partiamo in una posizione buonissima, possiamo fare lo stesso una buona gara domani. In condizioni normali siamo molto più competitivi, ma possiamo fare ancora qualcosa al retrotreno (si è vista spesso la FW36 “perdere” repentinamente il posteriore in prova, ndr) dove al momento abbiamo poca deportanza e quindi la situazione potrebbe essere diversa, potremmo risultare molto più forti». Bottas non fa che confermare le parole di Massa: «Più è asciutto e meglio è per noi. Ma dobbiamo anche superare questa situazione, perché in futuro potrebbe anche esserci più pioggia di oggi. Facciamo fatica a tenere il retrotreno sotto controllo: ci aiuta una pista con il maggior grip possibile, ma non è stato il caso di oggi e si è visto che ho avuto delle situazioni poco piacevoli. Ma non è che ad altri sia andata tanto meglio». Maurizio Voltini

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi