Lewis Hamilton si annoia. Perché "i test vanno bene, ma a me piacciono le gare". E anche perché per il momento avversari nel mondiale F1 non se ne vedono, a parte il suo compagno di squadra Nico Rosberg. Alla domanda se crede ancora che questo mondiale possa avere altri protagonisti risponde: "Lo spero. Ho bisogno di competizione. È dal principio dell’anno che io e Nico scappiamo via dagli altri. Ma non credo che succederà anche a Monaco. In ogni caso, questo non mi toglie motivazione. Se fossi da solo con chilometri di vantaggio ogni volta, può darsi. Ma Nico è sempre vicino...". Il prossimo Gp nel Principato di Monaco sarà una gara tutta particolare. "E anche interessante, perché con le monoposto di quest’anno si vedono molti più sovrasterzi, e là saremo vicini ai muretti". Più interessante la prossima gara, in ogni caso, di questi test spagnoli. "La macchina reagiva bene, ma in realtà non avevamo molto da provare". Sulla W05 Hybrid si sono viste al mattino curiose prese freni posteriori a ciminiera, e un’aletta posteriore supplementare (il cosiddetto “monkey seat”) a forma di tetto invece che arrotondata. Anche il leader del mondiale ha avuto un piccolo problema al mattino, venendo spinto all’indietro nel suo box. Mercoledì 14 toccherà a Rosberg concludere i test. Alberto Antonini