L'unica cosa che cambia al vertice della lista cronometrica al termine della seconda sessione di prove libere a Hockenheim, è che i due piloti Mercedes si sono invertiti di posizione: dunque stavolta Hamilton precede Rosberg di 24 millesimi. Molto vicino, a un solo decimo, Ricciardo a sopravanzare di 4 decimi un positivo Raikkonen, parso più a suo agio oggi con la Ferrari a differenza di Alonso. Lo spagnolo ha allargato troppo all'ultima curva compromettendo il giro di simulazione qualifica, ma poi anche nelle prove sulla distanza è parso meno a suo agio con la sua monoposto. Nei crono troviamo quindi Magnussen 5° a 6 decimi seguito da vicino da Massa e poi più staccati Button, Vettel, Alonso e Bottas. Piuttosto nelle prove sulla distanza sono parse positive non solo le Mercedes, ma anche le Red Bull, le Williams, le McLaren e pure le Force India, con Raikkonen appena dopo (ma ha avuto piccole noie ai freni) e Alonso ingiudicabile per i motivi già detti. Ora si passa alla terza sessione di prove libere, in programma domattina alle ore 11 (mentre le qualifiche saranno alle 14) sempre accompagnate dalla nostra cronaca "live". Mentre potete trovare qui i tempi di oggi.

Diretta prove

Premete F5 per aggiornare la pagina con le ultime news ore 15.30 - La seconda sessione di prove libere termina senza sorprese se non che Raikkonen sia davanti ad Alonso, anche nelle prove sulla distanza. Bene in queste Massa e Bottas, ma si è visto che le Williams fanno fatica a completare 10 giri con le gomme supersoft. ore 15.25 - Si vede che Alonso fa una certa fatica a guidare la sua Ferrari, mentre si registra sempre qualche errore nelle curve più difficili, come Bottas largo alla "solita" curva 1 Nordkurve. Invece a Maldonado capita un inconveniente al cambio gomme, perché la Lotus viene abbassata prima che venga fissata la ruota anteriore sinistra. ore 15.20 - A Raikkonen viene evidenziato un piccolo problema di riscaldamento dei freni, ma gli suggeriscono semplicemente di anticipare un poco le frenate. Mentre quando entra anche Alonso per i suoi long run, non ottiene tempi significativi, sempre su 1'23" alto. ore 15.10 - Quando tutti sono passati alle prove sulla distanza, girano su tempi simili le Mercedes, le Red Bull e le McLaren, e anche le Force India sembrano competitive, con Raikkonen appena sopra. ore 15.00 - Dopo 1 ora di prove sono praticamente concluse anche le simulazioni di qualifica e la situazione dei giri più veloci è la seguente: Hamilton precede Rosberg di 24 millesimi e Ricciardo di 1 decimo. Segue 3° a mezzo secondo Raikkonen, poi Magnussen a 0"619, Massa 6° per altri 76 millesimi, quindi Button, Vettel, Alonso e Bottas. ore 14.55 - Fra gli ultimi a montare le gomme supersoft, Button e Alonso si portano rispettivamente 7° e 9°. Per il ferrarista è stato penalizzante l'allargamento molto oltre il cordolo all'uscita dell'ultima curva. ore 14.45 - Sono iniziate le simulazioni di qualifica che vedono Hamilton scavalcare Rosberg di 24 millesimi, al vertice con 1'18"341. Seguono momentaneamente Ricciardo, Raikkonen, Magnussen, Massa, Vettel, Sutil e Hulkenberg, fra quanti hanno usato le Pirelli supersoft. ore 14.35 - Dopo Ericsson anche Kobayashi si ferma con motore KO. Mentre Hulkenberg è il primo a montare le Pirelli supersoft rosse e migliora di ben 1 secondo e mezzo rispetto alle soft gialle, portandosi al 2° posto con 1'19"593. ore 14.30 - Fino a quel momento rimasto l'unico senza crono, Alonso torna in pista e con 1'20"013 sale 5° a 6 decimi dal vertice. Quindi dopo mezz'ora di prove questa è la situazione: 1° Rosberg seguito da Hamilton, Ricciardo, Vettel, Alonso, Massa, Raikkonen, Bottas, Kvyat e Sutil. ore 14.20 - Rosberg migliora il suo crono a 1'19"424 e addirittura lo ripete uguale al millesimo al giro successivo. Mentre Alonso entra in pista ma torna subito ai box per un probabile problema di telemetria: gli ingegneri non riescono ad avere dati dalla vettura. ore 14.15 - Non sono ancora entrati i piloti Mercedes e Red Bull, oltre ad Alonso, e quando per primo torna in pista Rosberg passa subito davanti per mezzo secondo, con 1'19"729. ore 14.10 - Cominciano i primi riscontri, e davanti si porta Maldonado con 1'21"133 per essere poi scavalcato da Kvyat, Magnussen e infine Raikkonen che si porta primo col tempo di 1'20"263. ore 14.05 - Dopo 3 minuti di silenzio, il primo ad entrare finalmente in pista è Ericsson con la Caterham. Entrano anche Kobayashi e Gutierrez, col secondo che lamenta problemi con l'acceleratore. Ma è proprio Ericsson invece a fermarsi lungo la pista dopo la curva 1 e dopo aver fatto segnare il primo crono. ore 14.oo - Parte la seconda sessione di prove libere a Hockenheim, con Bottas e Gutierrez che riprenderanno il volante delle proprie monoposto ceduto in mattinata alla Wolff e a van der Garde. Il clima è sempre molto caldo, con l'aria a 32°C. Ma nessuno è pronto ad entrare subito in pista.

Introduzione

Alle ore 14 parte la seconda sessione di prove libere a Hockenheim, seguita come di consueto dalla nostra cronaca diretta qui sul web e su twitter, all'account dedicato @autosprintLIVE. Nella prima sessione abbiamo nuovamente visto una prevalenza Mercedes, con Rosberg e Hamilton a precedere Alonso: vedremo se anche nel pomeriggio continuerà così nelle prove F1 o ci saranno (insperate) novità. Trovate qui tutti i tempi della prima sessione. Maurizio Voltini CircuitoHockenheim