Mercoledì 10 dicembre  la Ferrari dovrebbe annunciare ufficialmente il nuovo organigramma della Gestione Sportiva. Quello che vede Vettel e Raikkonen come piloti, Maurizio Arrivabene nel ruolo di team principal al posto di Marco Mattiacci, ma non solo. Sono tante le novità e l’ultima, in ordine di tempo, dovrebbe riguardare (condizionale d’obbligo, al momento di scrivere) il capo progettista. Via Nikolas Tombazis, arriva Simone Resta. In realtà un avvicendamento, perché Resta è stato per lungo tempo il “vice” del chief designer di origine greca. Nel 2014 si è occupato maggiormente dello sviluppo, peccato che il progetto F14 T presentasse ben poco da sviluppare. La Ferrari, quindi, fa una scelta “in casa”. Decidendo di riqualificare un tecnico italiano, cresciuto professionalmente in Italia - prima Minardi, tanto per cambiare, e poi Ferrari - invece di “prelevarlo” da un altro team. Alberto Antonini