Si è esposto agli obbiettivi dei fotografi già giovedì, il nuovo "cupolino di sicurezza" disegnato dalla Red Bull per rivaleggiare con l'Halo già visto sulle Ferrari. Debutterà sulla monoposto numero 3 di Daniel Ricciardo per un test valutativo nel corso della prima sessione di prove libere a Sochi. L'australiano ha già provato a sedersi sulla sua RB12 per una prima valutazione, fra eventuali difficoltà di ingresso in macchina e questioni visive, pur se questa soluzione dovrebbe essere apparentemente più vantaggiosa per il campo visivo rispetto a quella di soli tubi (uno però proprio davanti alla visuale). L'unico commento al riguardo di Ricciardo è stato: «Sono sicuro che avrò un sacco di riprese televisive nei primi due minuti in cui lo userò nelle FP1». Molto interessato alla soluzione è stato Felipe Massa, che ricordiamo venne colpito da una molla in faccia nel 2009 in Ungheria: «È bello vedere che i team stanno provando a proporre nuove idee, fra le quali poter scegliere quella migliore in modo da aumentare la sicurezza in futuro. Ci sono molte cose importanti da valutare: dobbiamo effettuare tutte queste prove per vedere come si comporterà come effetto sul pilota e sulle turbolenze. Se sia meglio questo concetto o quello dell'Halo? Non lo so, non ne ho idea, vedremo come andrà domani». Maurizio Voltini Russian Grand Prix Russian Grand Prix Russian Grand Prix