Formula 1 Spa, Force India sorpassa Williams

Formula 1 Spa, Force India sorpassa Williams

Con il risultato di Hulkenberg e Perez nel GP del Belgio si materializza il quarto posto nel Costruttori ai danni della Williams

Redazione

29 agosto 2016

Ventidue a 5. E’ il parziale buono per scavalcare la Williams nel mondiale Costruttori, è il bottino di punti maturato dalla Force India a Spa Francorchamps. Manca ancora il podio per Nico Hulkenberg, pure a lungo in terza posizione, senza dimenticare lo start da immediato inseguitore di Rosberg. Avrebbe potuto agguantarlo nonostante il recupero di Hamilton? Per quello che è stato lo sviluppo della corsa, probabilmente no. Tuttavia, considerando il pit effettuato da Hulkenberg e Perez sotto safety car e la successiva bandiera rossa che ha permesso di cambiare gomme senza perder tempo ad Alonso e Hamilton, qualche rimpianto resta. «E’ un risultato enorme quello ottenuto dal team e sono contento della quarta posizione. Ci sono state circostanze insolite, ma eravamo lì a raccogliere le opportunità che abbiamo avuto, insieme a punti molto importanti.

Il primo giro  è stato grandioso, ero secondo e mi allontanavo dal gruppo alle spalle; purtroppo, la bandiera rossa ci è costata cara perché ha neutralizzato tutto», l’analisi del pilota tedesco, trovatosi in bagarre con Alonso in uscita dai box, con tanto di contatto ruota contro ruota, che avrebbe potuto avere esiti molto più negativi per la Force India, se solo fosse stata la paratia dell’ala a impattare con la posteriore destra. «Il resto della gara è stato sotto controllo, gestire il ritmo e preservare le gomme. Se le cose fossero andate leggermente in modo diverso, avremmo potuto essere sul podio».

Più “sofferta” la gara di Perez, ostacolato dall’incidente a La Source, in partenza: «E’ stato un giorno grandioso per la squadra e sono felice di essere quinto, ma è stata una gara difficile. Ho scelto una traiettoria esterna verso curva 1, però sono dovuto passare molto all’esterno per evitare l’incidente e mi è costato delle posizioni. Sono arretrato in nona posizione e ha compromesso la mia gara. Ho recuperato, però, ogni volta che montavo le gomme nuove mi trovavo a doverle stressare per attaccare, prima Felipe e poi Fernando.

Salire al quarto posto nel Costruttori è una conquista fantastica per il team, ma non possiamo farci trasportare perché la strada è ancora molto lunga».

Ora si va a Monza, un circuito che favorirà ancora la Force India e dovrebbe consentire di allungare, aprire il gap sulla Williams. La classifica dice 103 a 101, un sostanziale equilibrio numerico, non tecnico, perché il sorpasso è arrivato supportato da una condizione tecnica della Force India chiaramente migliore, capace di marcare 89 punti da Monaco a Spa. Era dal GP del Bahrain 2014 che la formazione di Mallya non piazzava due macchine nella top 5. 

Le pagine da girare prima di Monza

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi