Ha voluto che lo sapesse prima degli altri, non dalla conferenza stampa di Vienna, che aveva preso la decisione di dire basta e lasciare la Formula 1. Nico Rosberg ha comunicato personalmente la sua scelta a Lewis Hamilton, avversario di tante lotte in pista, l'ultima, snervante, a garantirgli il titolo iridato. «Ho informato personalmente Lewis prima di questa conferenza. Era la cosa giusta da fare. 

Abbiamo affrontato così tante battaglie e momenti, che credevo fosse corretto comunicargli la mia decisione, in particolare alla luce del suo post di ieri, col quale è stato molto gentile». Il post al quale fa riferimento è la pubblicazione sui canali social di una foto che li immortala ai tempi dei kart, accompagnata da un messaggio: «Allora dicevamo che saremmo diventati campioni, adesso lo siamo entrambi! Congratulazioni Nico, hai fatto tutto quel che deve un campione. Te lo sei meritato».

«C'è stato così poco preavviso che la priorità era quella di mettere al corrente il team il prima possibile della mia decisione. Un po' una soluzione di compromesso, non prendermi abbastanza tempo per avvisare tutti quelli che mi sono vicini. Forse potremo parlare stasera, gli ho mandato un messaggio», ha aggiunto Rosberg.

Wolff: «Momento difficile, valuteremo le opzioni»