Interlagos ha proposto due ripartenze dietro safety car piuttosto diverse per come sono state gestite da Lewis Hamilton e da Max Verstappen.

Se possibile, “tradizionale” la ripresa costruita da Hamilton, nel tentativo di aprire un distacco sul secondo e sul gruppo così da non offrire la scia per un attacco in fondo al rettilineo: gas aperto già sulla piega della Arquibancadas e ben prima della linea della safety car, strategia che non lo ha messo al riparo dall’attacco di Verstappen.

L'olandese, viceversa, ha mantenuto il gruppo compatto fino in vista della linea del traguardo, prima della quale – da regolamento – è vietato il sorpasso alla ripartenza dopo una fase di safety car.

Ha torto Vettel e ora Binotto deve far capire a entrambi chi comanda

Gruppo compatto e bagarre garantita

Rilanciare la corsa come ha fatto Verstappen ha prodotto il vantaggio di arrivare sulla linea del traguardo con distacchi molto ridotti tra i piloti, diversamente da un gruppo già allungato.

Ross Brawn, nella consueta analisi post-Gran Premio, ha anticipato l’intenzione della Formula 1 di esaminare la ripartenza e studiare come possa ricrearsi, da regolamento, uno scenario simile.

Le norme sportive attuali offrono al leader della corsa una gestione libera della ripartenza una volta che la safety car ha spento le luci e si appresta a rientrare, consentendo di aprire anche una distanza superiore alle 10 monoposto tra sé e la vettura di sicurezza.

Leggi anche: Brawn: Vettel-Leclerc? Esempio Hamilton da seguire

Ripartenza spettacolare

“Verstappen è stato particolarmente forte nella seconda ripartenza, quando ha rallentato il gruppo con l’obiettivo di assicurarsi che nessuno avrebbe preso la scia e superato.

E’ stata una ripartenza avvincente e affascinante, che verrà esaminata molto attentamente, considerato come il compattamento del gruppo nei secondi che hanno portato alle bandiere verdi si sia dimostrato uno spettacolo entusiasmante.

Esaminare la possibilità di ricreare con una procedura queste condizioni in futuro è un concept interessante, uno che verrà senza alcun dubbio esplorato prossimamente”, ha commentato Brawn.

Resta da esaminare se e quanto abbiano influito favorevolmente sulla spettacolarità della ripartenza "al rallentatore" le caratteristiche del settore finale di Interlagos.