L'entusiasmo di un 25enne qualsiasi nonostante le sue sei stagioni da veterano in Formula 1. Le spalle di Carlos Sainz Jr sono pronte a reggere ancora una volta le pressioni del Circus a bordo della nuova monoposto 2020 appena presentata a Woking: la MCL35. Parte così la seconda stagione dello spagnolo in una delle scuderie più titolate della storia della F1, che per questo 2020 riparte dal suo primo podio in carriera nel rocambolesco Gp del Brasile, dello scorso novembre. E dalla lotta con Mercedes, Ferrari e Red Bull.

Impossibile dimenticare la partenza dal fondo dello schieramento e un incredibile quarto posto alla bandiera a scacchi, tramutato in terzo gradino del podio per la penalità inflitta ad Hamilton: "È stato fino ad ora il momento più bello della mia carriera - ha detto Sainz, sesto nella classifica piloti del 2019 con 96 punti, salito sul palco con Norris durante la presentazione della MCL35 -. L'ambizione, dopo il podio ritrovato che mancava dal 2014, è di spingere me stesso e il team a fare un altro passo avanti in questa nuova stagione, e non vedo l'ora di testare la vettura a Barcellona e continuare lo slancio positivo che abbiamo iniziato l'anno scorso".

Seidl: "Contento dello sviluppo, siamo ottimisti e realisti"

MCL35: l'arma vincente di Sainz

“Oggi è un grande giorno per tutti noi! Ho seguito da vicino la realizzazione dell'MCL35 quest'inverno e so quanto impegno e passione ci abbiamo messo dentro - ha aggiunto il pilota spagnolo -. Molti potrebbero considerare il 2020 solo un anno sabbatico tra il vecchio e il nuovo regolamento, una mera continuazione del 2019 fino al 2021.Tuttavia, alla McLaren, abbiamo premuto il pulsante "reset" dopo la bandiera a scacchi ad Abu Dhabi e abbiamo lavorato estremamente difficile da provare e migliorare ogni singolo dettaglio della nostra nuova monoposto".

Il team McLaren è cresciuto e lo spirito di squadra è più forte che mai, soprattutto con il compagno Lando con cui condivide "l'onore", come lui stesso lo ha definito, di lavorare ogni giorno in un ambiente e con degli ingegneri stimolati e stimolanti: "Questa nuova monoposto mi piace moltissimo, ci aiuterà a fare qualcosa di speciale. Il solido balzo in avanti che abbiamo fatto la scorsa stagione è stata una grande motivazione ma, allo stesso tempo, un forte promemoria di quanto la lotta continui a essere a centrocampo. Non possiamo permetterci di rilassarci nel 2020 se vogliamo colmare il divario verso l'alto".

Calendario del campionato del mondo di Formula 1 2020