1 di 4
Luci su Kimi Raikkonen nella seconda giornata dei pre-season test di Barcellona. Il quarantenne pilota dell’Alfa Romeo Racing nella parte conclusiva del turno ha prima avvicinato e poi migliorato di oltre due decimi e mezzo (0’’256) il miglior tempo ottenuto nella mattinata da Sergio Perez, prima di lamentarsi per il sole basso che limitava la visibilità nelle prime due curve e di arrestarsi lungo la pista, causando la prima e unica “red flag” della giornata.

L’ex iridato con la Scuderia Ferrari nel 2007 ha fermato i cronometri sul tempo di 1’17’’091 con le mescole più morbide, le C5, risultando il più veloce di giornata davanti al portacolori della Racing Point e Daniel Ricciardo. “Non è importante il tempo che abbiamo ottenuto sul giro!” – ha subito puntualizzato l’esperto finlandese – “Quello che conta è che la C39 abbia percorso una lunga distanza senza accusare alcun problema e che la nuova monoposto si sia comportata bene. A mio avviso, abbiamo compiuto un passo avanti rispetto alla passata stagione, ma è presto per sbilanciarci”.  Sulla nuova arma della Casa del Biscione sono saliti fino ad ora tutti e tre i piloti. Kubica e Giovinazzi ieri hanno svezzato la macchina e compiuto long run, mentre oggi il finlandese ha spinto un po’ di più in attesa di vedere nuovamente in azione il pilota di Martina Franca domani.
1 di 4