Insegui la Formula 1 per una vita, la raggiungi ma quando ci arrivi il Covid-19 ti ferma sul più bello. E' quello che è successo a Nicholas Latifi, il nuovo pilota Williams che avrebbe dovuto debuttare in F1 a Melbourne. Il classe '95 ha dovuto rimandare il suo debutto in gara e non sa quando potrà disputare il suo primo Gp, e di sicuro il rinvio del Gp del Canada, sua corsa di casa, è un'altra notizia che non avrebbe voluto sentire.

F1, pausa più lunga per i team

Il messaggio di Latifi

Il pilota canadese ha diffuso un messaggio sul suo sito: "Oggi (ieri, ndr) abbiamo appreso del rinvio del Gp del Canada a causa del Coronavirus. Naturalmente sono deluso di dover attendere ancora la mia opportunità di correre la gara di casa. Da quando ho iniziato a correre, la mia ambizione è sempre stata quella di rappresentare il mio paese nel modo migliore, ed attendevo la corsa di giugno a Montrèal sin da quando sono stato annunciato come pilota titolare alla Williams. I tentativi di controllare la diffusione del virus si sono però intensificati, ed anche altri eventi a Montrèal sono stati posticipati o cancellati, dunque immagino che questa notizia fosse inevitabile.

I miei pensieri adesso vanno alla squadra che organizza la corsa e che lavora al massimo tutto l'anno per mettere insieme un evento così grande. Ovviamente questa notizia è deludente per tutti i meravigliosi fan canadesi che vengono sempre a migliaia a vedere la gara. Avevamo delle cose divertenti programmate per il Gp, ma dovremo accantonarle per un po'. Se devo aspettare un altro po' affinché riorganizzino la corsa, che sia. Anche altri piloti devono confrontarsi con la possibilità di vedere la loro corsa sospesa. Incrocio le dita affinché il Gp del Canada possa disputarsi ad un certo punto dell'anno. Per ora mi concentrerò sull'allenamento e sulla preparazione, così sarò pronto al 100% per quando avremo l'occasione di correre di nuovo".

La Mercedes sfida il Covid-19 con i nuovi respiratori

Gp del Canada molto a rischio

Legittime le speranze di Latifi di poter correre a casa, in un Gp del Canada che quest'anno vedrebbe schierati al via ben due piloti canadesi, ovvero lo stesso Latifi e Lance Stroll, con la Racing Point. Va detto però che ricollocare la tappa di Montrèal non sarà semplice: laggiù l'autunno è abbastanza rigido e dunque si dovrebbe provare a correre entro settembre, ma piazzare una trasferta extra continentale in una serie di corse ravvicinate in Europa (se si correrà) non sarà per niente facile.

Staff in congedo anche per la F1