Dopo le esperienze in McLaren e Force India, c’è la Williams ad attendere Simon Roberts. Il manager inglese riporterà direttamente all’amministratore delegato Mike O’Driscoll e opererà nel ruolo di direttore generale con un ampissimo raggio d’azione sulle operazioni del team. Spazierà dal processo di progettazione allo sviluppo, seguirà le operazioni in fabbrica e l’area corse, nonché la programmazione.

La posizione di direttore generale è di nuova creazione a Grove, dove Roberts sarà operativo dal prossimo 1 giugno. In Formula 1 si è affacciato nel 2003 - dopo ruoli nell'industria motoristica, dalla Perkins Engines a BMW - nelle vesti di  direttore delle operazioni e general manager in McLaren.

Vettel è il solo che sta correndo e col cuore in gola!

Resterà a Woking fino al 2008, prima di passare per un anno alla Force India – direttore esecutivo e responsabile delle attività del team, dalla prototipazione all’introduzione in pista – per far ritorno in McLaren nel 2010 (direttore delle operazioni) divenendo direttore esecutivo sulle operazioni in fabbrica e legate all’ingegneria nel 2017.

Supervisione su progettazione e sviluppo

Il manager inglese monitorerà l’attività Williams, tra ingegneria e programmazione, seguendo il lavoro dei tecnici. Una posizione-ponte, tra ingegneria e gestione delle risorse, sulla quale Claire Williams ha commentato: “Simon porterà una vastissima esperienza e conoscenza in Williams, siamo lieti che si unisca a noi una volta tornati al lavoro dopo questo lungo, forzato, periodo di chiusura per la Formula 1.

Guiderà una squadra di altissimi talenti, proiettata alla progettazione e sviluppo della futura generazione di macchine Williams”.

Silverstone e coronavirus: Johnson annuncia la quarantena in ingresso