Pole al sabato e vittoria dominando dal primo all’ultimo giro. Bottas ha iniziato la stagione in maniera perfetta, non solo per il risultato finale. Valtteri, per tutto il GP, ha tenuto testa alla pressione messa da Hamilton e gestito la macchina che ha rischiato di andare in crisi di motore a causa delle temperature, mostrando quella cattiveria giusta per sfidare il blasonato compagno nella lotta al titolo. Altro che maggiordomo, nessun “Valtteri, it’s James” questa volta.

“Per tutta la gara ho avuto molta pressione addosso - Ha commentato - Una Safety Car va bene, ma poi all'ultima mi sono detto 'ma dai, ancora!'. Lewis ha avuto tante possibilità di superarmi, anche se avessi commesso un piccolo errore. Lui era molto veloce. Sono però riuscito a stare sul pezzo, ho controllato bene la gara. Non c'era modo migliore di iniziare la stagione. Ci hanno detto dai box di non sfruttare i cordoli per i problemi della macchina. Sono contento che siamo arrivati al traguardo con entrambe le macchine. Siamo in testa alla classifica costruttori, è un ottimo segnale”.

Campionato del Mondo di F1, le classifiche