L’occasione è d’oro, per provare a sfatare quel podio rimasto un tabù nei 177 Gran Premi disputati da Nico Hulkenberg. Racing Point ha ufficializzato il nome del pilota tedesco quale sostituto di Sergio Perez nel week end iniziato con le prove libere 1.

A Silverstone, Hulkenberg ritrova il team col quale ha corso dal 2012 e fino al 2016, prima di trasferirsi in Renault e, da ultimo, uscire dalla Formula 1 al termine della scorsa stagione.

Verso il Nurburgring, deviazione Silverstone

Ritroverà una monoposto molto competitiva, di certo la migliore mai avuta nella carriera in Formula 1. La chiamata è arrivata mentre Nico si preparava a gareggiare, in un’uscita eccezionale, con le GT al Nurburgring: “Ero sulla strada verso il Nurburgring per un altro progetto da corsa quando è arrivata la chiamata di Otmar. È stato meno di 24 ore fa, è un po’ surreale per me al momento, però è una bella sfida sicuramente e mi piace.

Ovviamente si tratta di una situazione difficile per Racing Point e Checo, è un amico, un vecchio compagno di squadra e gli auguro un rapido recupero. Salterò in macchina e proverò a fare il meglio che potrò per il team”, le prime parole di Hulkenberg.

GP Gran Bretagna, Perez è volato in Messico dopo l'Ungheria

Quanto al perché della scelta, il team principal Szafnauer ha spiegato: “Dover trovare un sostituto per Sergio con poco preavviso non è un compito semplice, in Nico ne abbiamo uno fantastico, conosciuto molto bene dal team.

È stato chiaramente gettato nella mischia ed è un pilota che impara velocemente e sono certo che in fretta si metterà al passo”.