Dichiarazioni forti quelle di Colin Kolles, che non possono passare inosservate. L'argomento è quello che più sta facendo discutere nel Circus della F1, ovvero la diatriba sulla Racing Point Rp20, con le somiglianze fin troppo nette con la Mercedes W10 del 2019. Una questione sulla quale Kolles, team principal della defunta Hrt ed ex di Jordan, Midland, Force India e Caterham, aggiunge una vagonata di pepe.

Vettel difende la Ferrari: "Facile con l'ingegneria del lunedì"

Le foto non bastano

La Racing Point ad inizio anno aveva detto di aver studiato nei minimi dettagli la W10 ricorrendo ad una grande quantità di fotografie. Una metodologia che aveva fatto storcere il naso a molti, ma nessuno si era spinto avanti come Kolles, che alla tedesca Sport 1 ha detto: "Non puoi copiare una macchina dalle foto. E non si tratta solo delle prese dei freni, ma di tutto il concetto della vettura. Non è solo stato copiato dalle foto".

Gp Spagna: i team radio di Vettel e Leclerc

Il modello della discordia

Proseguendo, Kolles ha affondato il colpo rivelando un retroscena che farà discutere: "Loro (la Racing Point, ndr) non hanno solo le componenti, hanno avuto anche dei dati certi ed hanno avuto, così mi hanno detto, un modello da galleria del vento in scala del 60% ed una show car come riferimento, dalla quale le componenti sono state esaminate e poi convertite in dati CAD. Altrimenti l'idea non funziona".

Gp Spagna: i top e flop