Neanche il party mode ha aiutato la Red Bull ad attaccare la Mercedes sul giro secco, ed anzi per il team di Milton Keynes è andata anche peggio che a Spa, con Verstappen 5° a nove decimi di distacco da Hamilton ed Albon solo 9°.

Vettel: "Non potevo fare nulla, abbiamo sbagliato il momento in cui uscire"


Le fatiche della Rb16

Amaro il commento dell'olandese a fine qualifica, in un fine settimana per adesso non semplice per la sua squadra: "Più mi avvicinavo alle macchina davanti davanti a me e più andavo piano sui rettilinei, è un po' strano. Stiamo faticando un po' in questo fine settimana, ho provato tutto, ho provato tutti i livelli di ala con cui è possibile correre a Monza ed alla fine il tempo era sempre lo stesso. Questo evidenzia come nelle configurazioni a bassa deportanza la macchina non è ancora al livello che vorremmo. Soffriamo con il bilanciamento e con l'aderenza in generale, dobbiamo vedere parecchie cose. E' facile dire che siamo sotto di potenza, ma non è una scusa, ci sono molti aspetti sui quali lavorare".

Mekies: "Dobbiamo trovare soluzioni per il futuro"

Podio ancora possibile

Poi Max ha proseguito: "Non abbiamo fatto un buon lavoro, ma comunque Monza è un circuito molto particolare. Quando torneremo su layout più tradizionali, mi aspetto di tornare al terzo posto che per noi comunque non è ancora buono abbastanza. Dal terzo al decimo siamo tutti molto vicini, mi aspetto di poter lottare per il podio, ma non dobbiamo parlare di Mercedes, loro sono su un altro livello".

Leclerc: "Dal Mugello andrà meglio"