Bottas, no ai giochetti mentali per battere Lewis: "Non sono come Rosberg"

Bottas, no ai giochetti mentali per battere Lewis: "Non sono come Rosberg"© Getty Images

Il finlandese ha spiegato di non voler ricorrere a giochi psicologici per provare a battere Hamilton, con il quale a suo dire riesce ad avere un perfetto lavoro di squadra

15 gennaio 2021

Nico Rosberg è stato l'unico, dall'inizio dell'era ibrida, a mettere veramente in difficoltà Lewis Hamilton. Sebastian Vettel ci è riuscito solo a tratti nelle stagioni 2017 e 2018, mentre Valtteri Bottas, pur sconfiggendo in pista qualche volta il sette volte campione del mondo, mai ha garantito una continuità di rendimento come il vecchio compagno di squadra dell'inglese.

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi