Osservatori interessati, così Porsche sul futuro che la Formula 1 deciderà di scrivere a partire dal 2025. Carburanti sintetici, power unit ibride con una componente elettrica molto più potente rispetto a oggi, sistemi semplificati e meno costosi, fino a una necessaria rilevanza tecnologica per l'industria automobilistica.

Il ponte tra i due mondi potrebbe essere proprio nelle benzina prodotte per sintesi, di terza generazione. Un punto sul quale Porsche è piuttosto interessata, come spiega Fritz Enzinger, vicepresidente della divisione Motorsport, intervistato da BBC Sport.

Domenicali: "F1 dimostri che l'ibrido ha un gran futuro"

La Formula 1? "Per noi sarebbe di grande interesse se gli aspetti della sostenibilità avranno un ruolo, segnatamente l'implementazione degli e-fuels".

Benzina sintetica, Porsche investe in Cile

Lo sviluppo di carburanti ottenuti da biomasse - senza l'alterazione del ciclo dei rifiuti alimentari (e-fuels di seconda generazione) - o da sintesi chimica, tra idrogeno verde (prodotto utilizzando fonti energetiche sostenibili) e Co2 catturata nell'aria, è un passaggio sul quale alcune case automobilistiche stanno investendo in affiancamento alle strategie di elettrificazione.

I limiti dell'elettrico a batteria, nel medio periodo, resteranno evidenti, oltre a un parco auto globale che resterà con più di un miliardo di veicoli da alimentare con carburanti meno inquinanti. Da qui la strategia di uno sviluppo degli e-fuels, che vada verso economie di scala tali da abbatterne il costo dagli attuali 10 dollari al litro a un obiettivo che, in 2 dollari al litro, viene ritenuto realizzabile.

Porsche sul tema ha investito in un progetto avviato da Siemens in Cile e acquisterà un'ampia fetta della quota di carburante sostenibile che il progetto Haru Oni produrrà. 

Porsche in F1, decide il Gruppo

Un impegno in Formula 1, per Enzinger, "verrà valutato nel dettaglio con il Gruppo Volkswagen e i passi ulteriori discussi, se dovessero essere confermati questi aspetti (di sostenibilità con gli e-fuels; ndr). 

Porsche e il Gruppo Volkswagen stanno osservando i regolamenti in continuo cambiamento in tutte le categorie del motorsport nel mondo. È il caso anche dell'emergente regolamento sul nuovo motore e sistema di trazione per la Formula 1 a partire dal 2025".

Vettel l'ecologista: così la F1 può tornare guida tecnologica

A lungo si è parlato negli anni di un ritorno Porsche in Formula 1, con tanto di concept di un motore V6 sviluppato a Weissach, fino ai recenti rumours - e qualcosa in più - di un possibile affiancamento a Red Bull, proprio a partire dal 2025, per motorizzare il team di Milton Keynes. Red Bull che con la divisione Powertrains curerà le power unit Honda tra il 2022 e il 2024, struttura attrezzata, a dire di Marko e Horner, per produrre un motore proprio, dal 2025, dovesse essere necessario. Così come pronta a collaborare con un costruttore che volesse impegnarsi nei panni di motorista. 

Porsche, oltre all'impegno nelle corse GT, è attualmente presente in Formula E e dal 2023 tornerà nell'Endurance con un prototipo di Classe LMDh.