GP Bahrain, la gara in 5 punti

GP Bahrain, la gara in 5 punti© Getty Images

Prima gara del 2021 andata in archivio non senza polemiche, con la questione dei limiti di pista in curva 4 a decidere la bellissima lotta tra Hamilton e Verstappen. Passi avanti per la Ferrari e per l'Alfa Romeo, nonostante l'errore ai box

Matteo Novembrini

29 marzo 2021

Limiti precari

Il masochismo sembra essere qualcosa di intrinseco a questa Formula 1. Come se riuscire a trovare sempre una via per fare polemica fosse sempre qualcosa di divertente, anziché un modo per stufare la gente. Chiacchiere, chiacchiere, chiacchiere: dovremmo parlare solo del duello tra Hamilton e Verstappen, invece siamo nuovamente qui a spulciare articoli e commi di un regolamento spesso inefficace sul versante della chiarezza. Il documento che serve andare a ripescare è il numero 6 del fine settimana, quello dell' “Event Notes Version 2”, ovvero il documento aggiornato. L'articolo è il 21, quello riguardante appunto i “track limits”. Il comma 21.1 parla di tutte le precedenti sessioni, ed è chiaro: quando una macchina esce con quattro ruote oltre il cordolo esterno di curva 4, il tempo viene cancellato senza discussione. Il comma 21.2, dedicato invece alla gara, era diviso in lettere “a” e “b”. L' “a” recitava: “I limiti di pista all'uscita di curva 4 non saranno monitorati per quanto riguarda il tempo sul giro, in quella posizione i limiti sono l'erba artificiale e la trappola di ghiaia”, mentre il “b”diceva semplicemente di rifarsi all'Articolo 27 comma 3 del Regolamento Sportivo. Ed eccolo qui: “I piloti devono compiere ogni ragionevole sforzo per utilizzare la pista in ogni momento e non possono lasciare il tracciato senza un motivo giustificabile. Si giudicherà che i piloti abbiano lasciato la pista se nessuna parte dell'auto rimane a contatto con essa e, a scanso di equivoci, le linee bianche che definiscono i bordi del binario sono considerate parte della pista ma i cordoli no. Se un'auto lascia la pista, il pilota può rientrare, tuttavia ciò può essere fatto solo quando è certo di farlo in sicurezza e senza ottenere alcun vantaggio duraturo. Ad assoluta discrezione della Direzione Gara ad un pilota può essere data l'opportunità di restituire tutto il vantaggio che ha guadagnato lasciando la pista”.

Questo dicevano i fogli, mentre questo è quello che ha affermato Michael Masi, il direttore di gara: “Ai piloti era concesso di uscire con tutte le ruote in quel punto della pista , ma nel caso si fosse concretizzato un vantaggio evidente in una battaglia ruota contro ruota, allora sarebbe scattata la penalità. Hamilton è andato più volte largo in curva 4 (29 volte, ndr), ma quando ci siamo resi conto che lo faceva troppo spesso ed in modo troppo pronunciato, siamo intervenuti avvisando la sua squadra. Riguardo Verstappen, anche se la manovra su Lewis è stata teoricamente completata prima di andare largo, sfruttando la parte esterna della pista ha fatto sì che il tutto si convertisse in un vantaggio evidente. Per questo, gli abbiamo chiesto di restituire la posizione”.

Insomma, in sostanza è che si poteva andare lunghi ma senza prendere un evidente vantaggio, e non si poteva andare oltre la linea se questo fosse servito per completare un sorpasso od in una fase immediatamente successiva ad esso. Roba troppo contorta per chi viaggia a 300 all'ora, e gira e rigira, siamo sempre alla solita constatazione: se lì ci fosse stata la ghiaia, tutti questi discorsi non ci sarebbero stati. Poi è vero che in quel punto c'è il raccordo per l'Outer Circuit e che mettere un impedimento in quel punto non è facile, ma qualcosa di penalizzante per chi andava troppo oltre andava pur trovato. Del resto, con tanto spazio a disposizione, era prevedibile che i piloti avrebbero cercato di sfruttarne tutto il possibile. Sono fatti così, loro, provano sempre andare oltre i limiti. Hamilton oltre il limite c'è andato in senso metaforico, Max Verstappen dal punto di vista fisico. E, per questa volta, ha fatto tutta la differenza del mondo.

Horner: "Ci hanno detto di restituire subito la posizione"

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi