Dopo la decisione di Aldo Costa di lasciare Mercedes, il nuovo ruolo assunto da James Allison segna un altro importante passo nell'evoluzione della struttura organizzativa del team. Lascia la posizione di direttore tecnico per diventare responsabile dell'Ufficio tecnico, carica di nuova creazione ed effettiva dall'1 luglio. 

Vorrà dire non seguire più l'attività quotidiana per potersi dedicare alle sfide future, di prospettiva. Il ruolo di direttore tecnico passa nelle mani di Mike Elliott, in Mercedes dal 2012, prima da capo dell'aerodinamicae dal2017 da direttore della tecnologia. In precedenza, dal 2000 al 2007 l'esperienza in McLaren, dal 2008 in Renault.

Uscita programmata da tempo

"Da quando è arrivato nel 2017 in Mercedes, James è stato un leader eccezionale, ha dato un contributo grandissimo alle nostre prestazioni. Abbina una passione enorme, la determinazione, con un carattere straordinario e capacità dettagliate. 

Sapevamo da tempo che il suo tempo nei panni di direttore tecnico sarebbe arrivato al termine quest'anno, sono felice che siamo riusciti a definire questo nuovo ruolo per tenerlo all'interno della nostra famiglia. Sarà un importante sparring partner per me nei prossimi anni e so che abbiamo ancora molte cose da ottenere insieme", commenta Toto Wolff.

L'importanza di programmare

"Diciamo spesso come questa sia un'organizzazione dinamica e dobbiamo adattarci in continuazione se vogliamo davvero crescere. 

La programmazione efficace della successione è stato un punto di forza di questa squadra, sono lieto di annunciare Mike nel nuovo ruolo di direttore tecnico. Per la prima volta ci siamo incontrati nel 2013, quando arrivai nel team. Make è cresciuto da capo dell'aerodinamica fino a essere pronto adesso per diventare direttore tecnico. Insieme con un gruppo straordinario di  responsabili tecnici esperti ci pone nella posizione migliore possibile per la futura era dello sport".

Allison e una sfida giunta al termine

Quanto a Allison, riassume un percorso professionale che arriva al capolinea, "sono convinto che le persone abbiano una 'data di scadenza' nei ruoli senior in questo sport, ho deciso di lasciare la posizione di direttore tecnico per passare il comando nel momento giusto per l'organizzazione e per me".

Mercedes, gli sviluppi non restituiranno il dominio

Allison approdato in Mercedes dopo l'esperienza in Ferrari, arrivò a Brackley nel 2017: "Mi sono goduto quattro anni e mezzo fantastici da direttore tecnico ed è stato un vero privilegio dirigere gli sforzi tecnici del team in questo periodo.

Con Mike trarremo beneficio della freschezza che porterà nel ruolo di direttore tecnico, spero di poter continuare ad apportare un contributo utile dalla nuova sfera di attività che avrò come capo dell'ufficio tecnico. Il focus sarà sull'incremento delle capacità della commissione e nel supportare Toto con le principali sfide strategiche che affronteremo nel prossimo futuro".

Elliott per scrivere il futuro

Mercedes che affida a un componente interno del team il passaggio della carica, nell'ottica di quella programmazione degli avvicendamenti richiamata da Wolff. Elliott sarà operativo da luglio, tempistiche cruciali per proseguire lo sviluppo della monoposto 2022, i cui concetti base saranno già stati definiti entro quella data. "Sotto il profilo personale è un'opportunità straordinaria diventare direttore tecnico di un team come Mercedes e devo ringraziare Toto e l'azienda per la fiducia nel promuovermi. È un privilegio incredibile far parte di questa squadra, so che la forza della leadership a tutti i livelli sarà fondamentale per i successi futuri. Non vedo l'ora di iniziare e affrontare le tante sfide tecniche avvincenti che ci attendono nei prossimi mesi e anni".