Calendario F1: fuori il GP di Turchia, due gare in Austria

Calendario F1: fuori il GP di Turchia, due gare in Austria© Pirelli

La gara di Istanbul verrà rimpiazzata da una seconda al Red Bull Ring. Riviste anche la data del GP di Francia, anticipato di una settimana. La Turchia vuole comunque un GP nel 2021 e ha chiesto di poter organizzare la gara nella fase finale della stagione

Fabiano Polimeni

14 maggio

Il GP di Turchia è fuori dal calendario di Formula 1. Arriva la conferma ufficiale di uno scenario già presentato ai team nel week end di Barcellona. Le limitazioni in vigore nel Regno Unito, con una quarantena di 10 giorni da osservare per chi fa rientro dalla Turchia, hanno reso impossibile lo svolgimento della gara a Istanbul, inizialmente inserita per subentrare al GP del Canada, a sua volta cancellato per le restrizioni - ancora la quarantena di 14 giorni - da osservare all'ingresso nel paese.

Calendario resta con 23 GP

Tuttavia, diversamente dalle notizie circolate recentemente, ci sarà una riorganizzazione del calendario che resterà su 23 appuntamenti, al netto di future defezioni, dove le situazioni legate al GP del Messico e del Brasile, soprattutto, appaiono oggi da monitorare.

La cancellazione del GP di Turchia in programma il 13 giugno porta a riscrivere gli appuntamenti tra metà giugno e inizio luglio. Il GP di Francia, inizialmente programmato il 27 giugno, si correrà nel week end del 20 giugno, due settimane dopo il GP d'Azerbaijan. Nella data del 27 giugno, invece, sarà il Red Bull Ring a ospitare la Formula 1 per un possibile GP di Stiria.

La gara sull'impianto di Spielberg ripropone lo schema vissuto nel 2020, di due Gran Premi sullo stesso circuito, con la data del 4 luglio, GP d'Austria, confermata. Tre gare in tre settimane quindi dal 20 giugno al 4 luglio.

Turchia spera nel finale di stagione

"Non vedevamo l'ora di tornare in Turchia ma le restrizioni sugli spostamenti in essere hanno fatto sì che non fosse possibile andarci in giugno. La Formula 1 ha dimostrato nuovamente di essere in grado di reagire rapidamente agli sviluppo e trovare soluzioni. Siamo lieti di avere un doppio appuntamento in Austria, che fa sì la stagione resti su 23 gare. Voglio ringraziare il promoter e le autorità in Turchia per tutti gli sforzi nelle ultime settimane e ringraziare i promoter in Francia e Austria per la rapidità, flessibilità ed entusiasmo nell'ospitare tale soluzione", commenta Stefano Domenicali. 

Intorno al GP di Turchia c'è dell'altro, però. Il promoter ha chiesto alla Formula 1 di essere tenuto in considerazione per organizzare il GP in una fase successiva dell'anno. Lo scenario legato alla pandemia detterà il calendario dei prossimi mesi, in particolare relativamente alle trasferte in Brasile e Messico da esaminare. 

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi