Mercedes, per Wolff Red Bull è favorita nel GP di Monaco

Mercedes, per Wolff Red Bull è favorita nel GP di Monaco© Getty Images

Toto Wolff si proietta a Montecarlo investendo Red Bull del ruolo di favorita e pronosticando possibili minacce alla posizione Mercedes da parte di Ferrari e McLaren

Fabiano Polimeni

18 maggio

Pressione su Verstappen e Red Bull, ruolo di favoriti che viene assegnato (logicamente) anche da Toto Wolff. E arrivare alla vigilia del GP di Monaco con addosso il peso di una prestazione che ci si attende vincente è un carico extra su una pista già di per sé intransigente con il minimo degli errori.

GP Monaco, dopo un anno di assenza ritorna la "lotteria"

Quanto mostrato nel terzo settore del Montmelò viene considerato un buon indicatore circa lo stato di forma in vista di Montecarlo. C'è di più, analizzato da Mercedes: Red Bull in Spagna ha corso con margini ulteriori per incrementare il carico aerodinamico dalle ali, dove la W12 ha adottato la configurazione già a più alto carico. Conterà anche questo, insieme a un'aderenza meccanica fondamentale per la prestazione. 

Pista per i punti forti Red Bull

"La prossima gara è Monaco, non ce ne sono altre simillie lo scorso anno la sua assenza si è sentita in modo enorme. Non vediamo l'ora di tornare sulle strade di Montecarlo. Si tratta di un week end così unico, intenso per piloti e squadre, senza margini d'errore.

Mette il fuoco sotto al s*d*re ed è una sfida che amiamo. Monaco è una pista ad alto carico e sappiamo come sia un punto di forza Red Bull. Sono stati molto veloci nel terzo settore in Spagna e, spesso, rappresenta un buon indicatore della prestazione verso Monaco. 

Affrontiamo il week end sapendo che sono la squadra da battere e anche sapendo che vivremo anche una sfida da parte di altri team", pronostica Toto Wolff.

Possono davvero essere un'insidia per Mercedes la Ferrari e la McLaren? Il giovedì di Montecarlo dirà se la brillantezza della SF21 nel terzo settore del Montmelò sarà confermata tra Sainte Devote e Anthony Noghes e se sarà sufficiente a impensierire Mercedes e Red Bull.

Vincenti in Spagna ma non perfetti

È un Toto Wolff che fa il punto dopo un'altra vittoria costruita in gara, stavolta con la strategia in Spagna. Tutto come meglio non avrebbe potuto essere, no? No. "Le prime gare ci hanno presentato sia battaglie ruota a ruota che strategiche per la vittoria.

Quello in Spagna è stato un week end tutt'altro che perfetto per noi e ci sono molti insegnamenti da portare con noi. Tuttavia, recuperare da un primo giro in seconda e quarta posizione per arrivare a primo e terzo ha rappresentato un risultato molto solido, del quale possiamo essere orgogliosi".

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi