Alonso: "Ci vorrebbero più GP da due giri..."

Alonso: "Ci vorrebbero più GP da due giri..."© Getty Images

Fernando ha scalato posizioni nella ripartenza dopo la bandiera rossa e sottolinea l'azione che si è avuta grazie alla possibilità di disinteressarsi della gestione delle gomme

Redazione

10 giugno

Due giri nei quali provare il tutto per tutto, a gruppo compatto, come se fossero i primi due giri di gara ma subito validi per assegnare i punti. A Baku si è vissuta una situazione inedita per la Formula 1, ripartita dopo l'incidente di Max Verstappen per "prendere bandiera" regolarmente, sui giri in programma per il GP d'Azerbaijan.

Ross Brawn ha intravisto, nell'azione serrata che c'è stata alla ripartenza, un'anticipazione delle lotte che potrebbero caratterizzare le tre qualifiche sprint, a partire dal GP a Silverstone, che verranno sperimentate quest'anno.

Tutti aggressivi

Questione, anzitutto, di gestione gomme, della quale disinteressarsi su mini-GP da circa 20 giri e poco meno. Chi, il finale di Baku, l'ha apprezzato particolarmente è stato Fernando Alonso. Con Alpine è tra quanti hanno beneficiato del raggruppamento con partenza da fermo, essendo partito 10° e concluso 6°. 

Leggi anche - Mercedes: "Lewis fa pochissimi errori, sta a noi migliorare"

"Dovremmo pensare a più gare da due giri, tipo 25 gare da due giri, perché è stato divertente", le parole di Fernando dopo la gara. 

"Tutti sono stati parecchio aggressivi in quei due giri perché non dovevi gestire le gomme né nulla, è stato divertente e penso che sia stato un buon week end per noi". Le qualifiche sprint potrebbero avere un andamento diverso, tuttavia. Perché il rischio di incappare in gravi danni alla monoposto va scongiurato, visto il Gran Premio a 24 ore di distanza.

Giusta ricompensa

Poi, l'azzardo andrà comunque controllato nel tentativo di guadagnare la posizione, considerando il rischio di perdere posizioni e ritrovarsi in griglia, alla domenica, in una posizione parecchio più arretrata. Molti aspetti da valutare nuovamente, quando davvero sarà Qualifica sprint, al sabato del GP di Gran Bretagna.

A Baku, invece, per Alpine è arrivato un piazzamento che Alonso considera "equo": "Decimi, il piazzamento in gara, era una ricompensa troppo piccola per quello che abbiamo fatto, sono contento quindi d'aver concluso sesto perché penso che il team lo meritasse". 

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi