Una Qualifica Sprint decisa nei primissimi metri ed amara per Lewis Hamilton, che non è riuscito a difendere il miglior tempo delle qualifiche del venerdì. L'inglese domani scatterà dalla seconda casella nel GP Gran Bretagna, una gara che inizierà con 33 punti di ritardo da Verstappen dopo averne perso uno quest'oggi. Ricordiamo infatti che la Qualifica Sprint assegnava 3 punti al vincitore, 2 al secondo ed 1 al terzo.

Hamilton sorpeso al via

Nei commenti a caldo Lewis era deluso: "Ho dato tutto. Voglio ricambiare l'affetto dei fan, non riesco neanche a descrivere l'energia che mi danno con il loro sostegno, e mi dispiace di non essere riuscito a regalare loro una vittoria in questa gara sprint. Domani torneremo a lottare, io avevo centrato l'obiettivo della partenza, intendo il target che ci eravamo dati, ma evidentemente qualcosa non è andato come doveva, speriamo di rimediare domani. Ogni punto conta, oggi ne abbiamo perso uno, non posso dire che averne perso solamente uno mi consoli. Domani potremo lottare, ma loro però sono molto forti, Max riusciva a staccarmi e non potevo fare niente per tenere il suo ritmo. Dovremo inventarci qualcosa domani, loro hanno fatto un lavoro eccezionale ed una partenza grandiosa".

Lewis a favore della Qualifica Sprint

Per contrastare le velocità di punta viste in Austria la Mercedes si è presentata a Silverstone con un assetto più scarico, che può dare qualche grattacapo sulle gomme: "Noi quest'anno abbiamo perso qualcosa nel motore - ha proseguito Hamilton -, dovremo lavorare sodo per cercare di recuperare questa posizione, non sarà semplice. La partenza di domani spero ci dia una nuova opportunità, vorrei rifarla già oggi. Non so come sia andata oggi per i fan, credo che sia stato weekend fantastico, ieri è stata giornata divertentissima con le qualifiche il venerdì. A me è piaciuto moltissimo, non so se questa gara sia stata particolarmente emozionante, dovremo forse fare una versione diversa in futuro, ma rende il weekend più piacevole".

La classifica Piloti