Il Qatar è un'altra terra conquistata, ed ha rappresentato un altro passo verso una rincorsa alla leadership iridata che adesso dista solo 8 punti. Lewis Hamilton a Losail ha portato a casa il settimo successo stagionale, uno slancio verso gli ultimi due round di questo mondiale. 

Grande lavoro di squadra

A caldo l'inglese della Mercedes ha commentato così la domenica qatariota: "E' stata una corsa lineare e solitaria, mi piacciono le gare in cui si battaglia ma oggi avevamo bisogno di questi punti. Lavoro solido da parte del team, per la macchina ed i pit-stop, voglio vedere il replay della gara per vedere quanto accaduto alle mie spalle. Non sono certo del motivo per cui molti abbiano avuto delle forature, forse sono stati i cordoli.
Fin qui è stata un'annata fantastica, sono grato di questi punti. Sono molto molto contento della macchina, mi sento più in forma che mai e questo è molto positivo. Ringrazio Angela (Cullen, la sua fisioterapista, ndr) per gli allenamenti, fisicamente ho recuperato alla grande, ora sotto con le prossime due".

Rimonta facile per Max

Ai microfoni di Sky ha poi aggiunto: "L'errore dei miei avversari in qualifica mi ha tolto pressione, questo ha reso la mia giornata molto più lineare. Peccato aver perso il giro veloce, per cui non è stata una giornata perfetta, ma quasi perfetta. Speravo di recuperare più punti, ma ho visto che in curva 6 del primo giro era già quarto, in più erano molto veloci e per loro è stato facile superare gli altri. Senza Valtteri non c'era modo di avere un aiuto, per lui è stata una giornata sfortunata, ma mi auguro che nel prossimo weekend possa andargli meglio. Alonso sul podio? Bello essere lì sul podio con un altro campione".

La classifica Piloti