Prost senza dubbi: "Alonso è il miglior pilota in griglia"

Prost senza dubbi: "Alonso è il miglior pilota in griglia"© Getty Images

Il risultato ottenuto da Fernando in Qatar, il ritorno sul podio dopo 7 anni di assenza, è una piccola, grande conquista per un pilota che meriterebbe di gareggiare regolarmente con una monoposto da zona podio

Redazione

9 giorni fa

La sorpresa, massima, è stata nel ritrovarsi un'Alpine così, nella notte del Qatar. Poi c'è la conferma di un Alonso esaltante, l'avevamo già visto in Ungheria, a divertirsi e divertire nella lotta con Hamilton. Si è visto nell'aggressività al primo giro, decisiva per saltare l'Alphatauri di Gasly. 

Resta un auspicio, che il 2022 porti una monoposto competitiva in quel di Enstone, buona perlomeno a lottare regolarmente per il podio e in condizioni di gara ordinarie. 

Sterzi a parte: Fernando terzo? È il nome di un re

Resta il tassello mancante per godersi un Alonso che corre là dove appartiene, tra i grandi e i giovani rampanti. "Per me Fernando è il miglior pilota in griglia. La visione generale che ha della gara è incredibile, come le sensazioni sulle gomme e i commenti che fa sulla macchina, le informazioni che dà agli ingegneri", non ha dubbi Alain Prost.

A521 a sorpresa

"Il risultato del Qatar è per certi versi sorprendente, perché avevamo corso gare difficili nelle ultime settimane. Entrambi i piloti erano contenti delle prestazioni e del bilanciamento della macchina. I messaggi lanciati da Fernando sono stati incredibili, al venerdì ha detto che avrebbe guidato per tutta la notte. Abbiamo avuto gestione delle gomme e prestazione, a preoccuparci c'era la possibilità di una foratura nel finale. Forse, senza safety car, sarebbe stato un finale molto difficile", prosegue Prost, ad Auto Motor und sport.

Progetto concentrato sul 2022

Della notte di Losail conquistano la velocità e la determinazione di Alonso, la grinta nel chiedere via radio al muretto che dessero istruzioni a Ocon per una resistenza da leone, sul rimontante Perez. E il francese ha fatto il possibile, rendendo difficile la vita a Perez, resistendo sì poche curve ma buone a rallentare il recupero. È stato un po' come restituire il favore fatto in Ungheria, in tutt'altre condizioni e su tutt'altra pista, molto più agevole per i sorpassi Losail. 

Leggi anche - GP Qatar: i top e flop di Losail

Alpine lavora in prospettiva 2022 da molto tempo e la visione è sin dall'inizio anche quella di Fernando. "Sono contentissimo ed è un risultato importante per la squadra", dice ancora Prost. "Nessuno sa cosa accadrà in Formula 1 nel 2022, non possiamo fare confronti e non ci sono riferimenti. Il progetto Alpine è focalizzato sul 2022, quanto abbiamo fatto quest'anno è un extra".

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi