La Lec di Purley: una storia breve, ma intesa

La Lec di Purley: una storia breve, ma intesa

Riviviamo i giorni della F1 autocostruita coraggiosamente dal pilota britannico, piccolo grade eroe dei GP, nel ’77 e dotata del nome della casa di frigoriferi paterna

Presente in

2 dicembre

 

Un uomo fuori dagli schemi

Non bastasse questo, Purley è e resterà per sempre amatissimo dai veri cultori della F.1 per duri e puri perché simbolo bello del pilota che corre per puro spirito sportivo e cavalleresco. Pronto a tutto pur di aiutare un collega in difficoltà, ma infinito amante del rischio, coraggioso all’inverosimile, antisistema, quieto e ribelle, ricco di famiglia tuttavia totalmente privo d’atteggiamenti chic o schifati. Al contrario, sostanziale, terribilment


Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi