Race of Champions, nel 2018 tocca all'Arabia Saudita

Race of Champions, nel 2018 tocca all'Arabia Saudita© sutton-images.com
L'organizzazione ha annunciato la scelta di Ryadh, prossima sede della kermesse. Nel 2019 si tornerà a Miami. 

F.P.

18 ottobre 2017

Fa rotta su Riyadh la Race of Champions, dopo l'edizione disputata a Miami e che sarà ricordata a lungo da Pascal Wehrlein, protagonista dell'incidente che ne ha condizionato l'avvio di campionato in Formula 1, obbligandolo a una lunga fase di recupero e l'assenza da due gran premi, in Australia e Cina. L'edizione 2018 si correrà in Arabia Saudita a inizio anno e vedrà il consueto spettacolo strutturato su due giornate, dedicate alla Race of Champions con il confronto diretto dei i piloti, uno contro l'altro, su diverse tipologie di auto da corsa e non, dopo aver partecipato alla Nations Cup, la competizione per squadre nazionali

A ospitare l'evento sarà lo stadio King Fahd, all'interno del quale verrà realizzato il tracciato; sarà uno degli stadi più grandi ad aver ospitato la competizione, con i suoi 75 mila posti a sedere. Annunciata la sede, l'organizzazione ha anticipato il ritorno a Miami nel 2019, evento al quale sta già lavorando. Nessun nome ancora sui piloti che parteciperanno alla kermesse di Riyadh, nel consueto mix di protagonisti delle due e quattro ruote, in pista e non. 

Il paese mediorientale ha recentemente operato una svolta per quanto riguarda il diritto delle donne a guidare un'automobile e il presidente della Race of Champions, Fredrik Johnsson, ne ha approfittato per commentare: «Con le donne che potranno guidare in Arabia Saudita nel 2018, sentiamo che questo sia un momento ben augurante per portare un evento del motorsport a Riyadh. La Race of Champions è più di una semplice gara, è un reale contest globale che racchiude molti dei migliori piloti al monto accanto a un intrattenimento di altissima qualità per le famiglie».

WRC, Toyota ingaggia Tanak 

L'ultima edizione disputata a Miami ha visto la vittoria di Juan Pablo Montoya su Tom Kristensen. La Nations Cup, invece, è andata alla Germania, con il duo Vettel-Wehrlein ad avere la meglio su Kyle Busch e Kurt Busch, in rappresentanza degli USA. 

GP degli USA, numeri e storie sulla gara di Austin

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi