Nascar, trovato un cappio nel box di Bubba Wallace

Nascar, trovato un cappio nel box di Bubba Wallace©  Motorsport Images

L'ombra del razzismo sulla serie americana con un vile atto intimidatorio all'indirizzo di Bubba Wallace, l'unico pilota di colore della Nasacar

Marco Cortesi

22 giugno 2020

 È un momento di emergenza nel mondo NASCAR. Ma non dal punto di vista tecnico o sportivo, e nemmeno a causa del Covid, ma da quello “sociale”. Dopo la svolta antirazzista della categoria, con il supporto alle proteste di queste settimane da parte della comunità afro-americana per l’uguaglianza, ed il divieto di esporre bandiere confederate in pista (che richiamano la storia schiavista di alcuni stati e sono usate da frange estremiste), sono fioccate le critiche da parte degli "ultras" duri e puri, senza parlare delle polemiche sfruttare strumentalmente a livello politico.

Nessuno


Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi