Come da pronostico visto il vantaggio accumulato nelle prime due tappe, Ott Tanak (Hyundai) si è aggiudicato la prima edizione iridata dell’Arctic Rally Finland. Dopo una gara dominata dalle Hyundai, l'estone ha chiuso la sua corsa precedendo di 17”5 Kalle Rovanpera (Toyota), che è il nuovo leader del Mondiale: un primato che lo rende il pilota più giovane della storia a comandare il WRC.

Terzo posto per Neuville, a un passo dalla vetta nel Mondiale Piloti e a 19”8 dal suo compagno di squadra con l'altra i20. Più staccato, in quarta posizione, ha chiuso Breen a 53”4 seguito da Evans, dopo una gran bella battaglia tra i due per i piedi del podio.

 

 

Acrtic amara per Ogier

Finlandia da dimenticare invece per l'ex leader e 7 volte iridato Ogier (Toyota).  Dopo il ritiro dovuto all’uscita di strada di ieri sera, quando ha sbattuto contro un banco di neve rimanendoci incastrato, ha marcato solo un punto nella power stage di oggi. Ghiaccio amaro anche per l'unico italiano del WRC, Lorenzo Bertelli. Tornato nel Mondiale dopo un anno e mezzo, ha rimediato anche lui al ritiro e agli errori del sabato con un buon tempo prestazionale.

WRC2, trionfa Lappi

Infine nel WRC2 domina Lappi con la sua Volkswagen Polo GTI R5. Primo in classifica generale davanti a Mikkelsen, con la Skoda Fabia R5 Evo, e Gryazin, che ha chiuso il podio dell'Arctic Rally. Prossimo appuntamento col WRC in Croazia a fine aprile.

 

 

Questa la classifica finale dell’Arctic Rally Finland:

1° Ott Tanak – Martin Jarveoja (Hyundai i20 Wrc) in 2.03’49”6

2° Kalle Rovanpera – Jonne Halttunen (Toyota Yaris Wrc) a 17”5

3° Thierry Neuville – Martijn Wydaeghe (Hyundai i20 Wrc) a 19”8

4° Craig Breen – Paul Nagle (Hyundai i20 Wrc) a 52”6

5° Elfyn Evans – Scott Martin (Toyota Yaris Wrc) a 1’01”5

6° Takamoto Katsuta – Daniel Barritt (Toyota Yaris Wrc) a 1’37”8

7° Oliver Solberg – Sebastian Marshall (Hyundai i20 Wrc) a 1’39”0

8° Teemu Suninen – Mikko Markkula (Ford Fiesta Wrc) a 2’09”0

9° Gus Greensmith – Elliott Edmondson (Ford Fiesta Wrc) a  3’39”4

10° Esapekka Lappi – Janne Ferm (Volkswagen Polo GTI R5) a 6’07”0

Questa la classifica del mondiale Piloti dopo la seconda prova:

1° Rovanpera 39 punti;
2° Neuville 35;
3° Ogier e Evans 31;
5° Tanak 27;
6° Katsuta 16;
7° Sordo 11;
8° Solberg, Mikkelsen e Greensmith 6.

Così il mondiale Costruttori dopo la seconda gara:

1° Toyota Gazoo Racing 88 punti;
2° Hyundai Motorsport 77;
3° MSport 24.