Questa F1 deve farsi l'esame di coscienza

Questa F1 deve farsi l'esame di coscienza

Al di là dell'epilogo, la situazione di Melbourne è stata vergognosa, col
Circus spaccato sulla decisione da adottare fino all'ultimo momento. Per fortuna Hamilton e Raikkonen su tutti ne sono usciti dando una lezione di cuore e dignità

16 marzo 2020

No, ma, dico, avete visto che monumentale figura di nauseante melma ha fatto, in occasione del mancato Gran Premio d’Australia, l’intero mondo della F.1? Va bene la percezione differita, la sensazione del problema Covid-19 che non doveva né poteva essere in diretta quella di un pronto soccorso di Codogno, però arrivare alla vigilia immediata della gara senza ancora una pronuncia, una decisione e una presa di posizione, resta una cosa scandalosa, deprimente e quasi immorale.

Il perché della lettera aperta

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi