Il turbo ibrido è il male assoluto

Il turbo ibrido è il male assoluto

La semielettrificazione della F.1 ha rovinato competizione, agonismo e lotta tra team e piloti. È ora di cambiare e tornare a una soluzione più dura, pura e meno buonista. Sognando il ritorno dei V12 aspirati...

5 ottobre 2020

L’annunciato e futuro addio della Honda è solo il pretesto per ribadirlo, perché io lo scrivo da mo’. Il turboidrido in F.1 è il più grande, noioso, ingiusto e desolante insuccesso nella storia dell’umanità sportiva. Istituendolo, la Federazione ha creato la più grande disparità di valori in campo dalla nascita della F.1, settant’anni fa, al presente.

Non a caso a dimostrarlo c’è la striscia di trionfi più annichilente, matematicamente elefantiaca e priva di reale lotta in tutta


Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi