L'editoriale del Direttore: Magari una grazia a Portimao!

L'editoriale del Direttore: Magari una grazia a Portimao!

Non resta che chiedere la grazia alla Nossa Senhora da Conceicao per assistere a un qualcosa di diverso e magari inedito per il prossimo GP di Formula 1 in Poortogallo. E il Cavallino domenica poterà degli sviluppi sulla SF1000 dalla duplice valenza: parola di Simone Resta, responsabile della progettazione del telaio della Rossa, intervistato in esclusiva proprio da Autosprint

Andrea Cordovani

20 ottobre 2020

Portimao, distretto di Faro, in Algarve, sud del Portogallo, paradiso delle vacanze con vista sull’oceano Atlantico e dentro l’estuario del fiume Arade. Trecento chilometri sotto Estoril, pista-icona in F.1 tra il 1984 e il 1996, riparte la storia lusitana da Gp in una stagione maledetta che proprio in Europa è riuscita a edificare un campionato stravolto dalla pandemia. Un grande ritorno portoghese dentro la prima volta di una pista nuova per tutti, meno che per Lewis Hamilton, che da quelle parti ha già girato in un test quando ancora era al servizio della McLaren.

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi