Piani da rivedere per il mondiale di Formula E, la cui Stagione 7 sarebbe dovuta partire da Santiago del Cile, due ePrix in programma il 16 e 17 gennaio, primo pezzo di un calendario ufficializzato solo in quattro date, con il duplice round di Diriyah in febbraio (26 e 27).

L'editoriale del direttore: Imola riparte da Minardi e Costa

Invece, causa variante Covid nel Regno Unito e le conseguenti limitazioni agli spostamenti in uscita dal Paese decise da molti Stati, si è costretti già a intervenire su un calendario più che mai provvisorio, che porta alla decisione “in consultazione con la municipalità di Santiago, di rinviare l’ePrix”, spiega in una stringata nota la F.E.

Ad Diriyah ospita il debutto

Resta da capire se l’avvio del campionato slitterà al 26 febbraio in Arabia Saudita (gara in notturna), dove peraltro l’incertezza legata alla pandemia rischia di impattare sulla Dakar in partenza il 3 gennaio.

La Formula E ha in programma di correre in Cile, sebbene in una fase successiva della stagione, nel corso del primo trimestre dell’anno.

Formula E: contenimento costi e qualifica, così cambia il mondiale

Nel mese di gennaio verranno diffuse le date di altri ePrix che andranno a comporre il calendario e sarà allora che verrà collocato nuovamente l’appuntamento cileno. Dovranno trovare un posizionamento gli appuntamenti di Parigi e Roma, in programma ad aprile, Monaco e Corea del Sud a maggio, Berlino a giugno, per chiudere con New York e Londra nel mese di luglio.