Aspettando che si pronunci Mercedes, è Jaguar a confermare la propria presenza nel mondiale di Formula E 2022-2023. L'impegno sarà il primo della nuova era Gen3, monoposto molto più potenti, con un secondo motogeneratore, sulle quali lo sviluppo dell'aerodinamica è nella fase delle simulazioni computerizzate. Sarà sul finire di quest'anno che potremmo avere ulteriori dettagli sulla veste che avranno le macchine di Formula E dal 2022 in poi.

Jaguar annuncia l'estensione del proprio impegno alla vigilia dell'ePrix di Londra, su un circuito inedito per la configurazione a metà tra una tracciatura all'aperto e al chiuso. E' l'ufficializzazione di uno scenario già emerso prima dell'ePrix di Roma.

Sam Bird arriva alla gara di casa da leader del mondiale Piloti dopo la vittoria in gara-2 a New York, Jaguar in piena lotta per il titolo Costruttori, dov'è terza a 141 punti contro i 146 di Virgin Racing. Classifica che avrebbe potuto avere tutt'altro volto senza il ritiro all'ultimo giro dell'ePrix di New York-2 di Mitch Evans.

Formula E: NIO verso il sì a Gen3, Mercedes prende tempo

Impegno funzionale al piano industriale JLR

"L'era delle Gen3 è un capitolo avvincente del mondiale interamente elettrico. Ha già dimostrato di essere l'ambiente perfetto per progettare, collaborare, testare e svilupare nuove tecnologie sostenibili velocemente", commenta Thierry Bolloré, a.d. del marchio che punta a partire dal 2025 a trasformarsi in realtà full electric.

"Jaguar Racing non solo giocherà un ruolo nella rinascita del marchio Jaguar quale brand esclusivamente elettrico ma in tutto l'ecosistema elettrificato di Jaguar Land Rover, aiutando a realizzare il nostro futuro sostenibile e la nostra trasformazione digitale". Scenari dell'industria automobilistica che supportano la presenza nel mondiale elettrico, tanto più con gli interventi dell'organizzatore a contenimento dei costi. 

Un altro Costruttore confermato per la F.E

"Jaguar è un attore chiave nel futuro delle auto elettriche di lusso. L'impegno di Jaguar Racing sulla monoposto Gen3 è la prova - da parte di uno dei nostri primissimi sostenitori - dell'obiettivo condiviso che abbiamo. 

La Gen3 porterà un'opportunità senza precedenti per un costruttore premium come Jaguar di mostrare innovazione dalla prospettiva sportiva in pista, progresso tecnologico su strada e raggiungere un pubblico globale con gare spettacolari in centro città", il commento dell'amministratore delegato della Formula E, Jamie Reigle.