Kimi Raikkonen sarà al via del Gp di Corea nonostante i problemi fisici alla schiena emersi durante la corsa di Singapore. Tramontano così definitivamente le speranza di Davide Valsecchi di debuttare in F.1 al suo posto. «Se non avessi potuto correre, non sarei venuto qui - ha detto Raikkonen - appena arrivato in circuito a Yeongam. Solo venerdì guidando potrò valutare esattamente il mio stato fisico, ma per adesso mi sento ok. È difficile prevederlo con certezza prima, ma le cose dovrebbero andare bene. Come ho già spiegato altre volte, non era la prima volta che si manifestavano i problemi fisici che ho lamentato a Singapore e sicuramente non sarà l'ultima. È una situazione con la quale devo fare i conti da molto tempo. Ma ogni anno sono a posto, ho sempre corso. Semplicemente ogni tanto devo fare i conti con il dolore fisico. Logicamente ogni anno invecchiamo e il nostro corpo palesa più problemi, ma sono sicuro che poso controllare la situazione». Per il momento così Valsecchi torna in panchina, mentre Raikkonen smentisce anche le voci circolate in merito ad un possibile intervento chirurgico alla sua schiena per eliminare la compressione, da fare a fine stagione per sistemare definitivamente il problema.