Il tam-tam è iniziato da qualche giorno negli ambianti brasiliani, e la notizia ha progressivamente acquisito maggiore credibilità. Felipe Massa proseguirà la sua esperienza in Formula Uno anche nel 2014, ed è vicinissimo alla firma con la Williams. Tutto sembra essere già definito nei dettagli, ma per siglare gli accordi con l’ex Ferrarista il team britannico deve definire l’uscita dalla squadra di Pastor Maldonado. Un’operazione tutt’altro che semplice, visto che il contratto tra il pilota venezuelano e la Williams sarebbe scaduto al termine della stagione 2015, coinvolgendo lo sponsor Pdvsa, la compagnia petrolifera nazionale. Il problema riguarda il governo venezuelano, che sta indagando su questa forma di finanziamenti con il sospetto di illeciti. Maldonado non riesce a liberarsi dal suo contratto, ma se non può pagare, sarà la squadra a liberarsi di lui... L’impressione è che Massa e Williams siano molto vicine all’accordo. E sarà un caso, ma Massa ha iniziato a informarsi su Twitter dei progressi della squadra. Dove, e non è solo una coincidenza, dovrebbe arrivare a fine anno il suo ingegnere di pista alla Ferrari, Rob Smedley. Il probabile arrivo di Massa può mettere in crisi il futuro di Maldonado che vorrebbe emigrare alla Lotus a dispetto delle voci che davano già per firmato l’accordo Nico Hulkenberg. Ma se per motivi politici salta l'ingente sponsorizzazione dell'industria petrolifera di Stato Pdvsa a Maldonado che finora ha sempre pagato la carriera in F1 del pilota venezuelano, la sua permanenza nella massima formula è molto difficile.