All’indomani del deludente Gp d’Italia a Monza F1, i due piloti ferraristi, Alonso e Raikkonen, si sono spostati a Maranello per esaminare cosa non ha funzionato nel Gp monzese. Presente il team principal Mattiacci e anche gli ingegneri, l’analisi ha riguardato il comportamento delle vetture a Monza. È interventuo anche Montezemolo che non ha mancato di stimolare la squadra verso risultati migliori. Si è anche lavorato in proiezione Singapore, la prossima tappa del mondiale il 21 settembre, pista dalle caratteristiche tortuose assai vicina come conformazione all’Hungaroring di Budapest, dove Alonso aveva colto il miglior risultato della stagione (2°). Raikkonen ne ha approfittato per provare al simulatore per la prima volta il circuito russo di Sochi, dove la F1 debutterà il 12 ottobre (dopo Singapore e Giappone). Alonso invcece aveva già scoperto il circuito russo la scorsa settimana sempre al simulatore.